LEGGERE ATTENTAMENTE CARATTERISTICHE - CONSIGLI - PERCORSO

Un percorso affascinante, lungo, impegnativo e ricco di significato naturalistico. Il percorso intero del Vallone Pinzarrino e delle Fiumara di Tannera, passando e attraversando le spettacolari "Gole di Tannera", immersi per tanti km nell'acqua. Un itinerario unico nel suo genere.
La partenza è da Acerno (SA), percorrendo la strada asfalatata (in auto) che conduce verso Calabritto e parcheggiando presso la località Ponte del Pinzarrino.
Dal Pinzarrino, il sentiero, in leggerissima e impercettibile salita, parte immediatamente con i primi guadi, dove sarà (consigliatissimo) necessario già bagnarsi scarpe e piedi per continunare agevolmente il percorso. Bagnandosi e immergendo i piedi in acqua (sarà utile avere doppio paio di scarpe, uno da bagnare e uno da usare nella seconda parte del sentiero), si entrerà subito nell'ottica dell'itinerario e questa modalità ci permetterà di evitare inutili saltelli di roccia in roccia.
Attraversati i primi guadi, si giungerà in prossimità di un bivio, dove prima visiteremo un "sifone" e una forra, che risulteranno impossibili da attraversare a causa della profondità e dei salti di roccia. Successivamente torneremo sui nostri passi e prenderemo un sentiero di montagna (unico tratto di risalita fluviale senza acqua), in forte pendenza che farà in modo di ritornare nel Fiume evitando la forra.
Rientrando in acqua, inizierà un lungo itinerario fatto di rivoli, cascatelle, laghetti e soprattutto le spettacolari "Gole di Tannera", passaggi mozzafiato tra pareti di roccia.
Superate le gole di Tannera, raggiungeremo la sorgente del Canteriello e quella che noi conosciamo più semplicemente con il nome di "Fiumara di Tannera".
Giunti alla Fiumara, dopo ben 8,5 km di passaggi d'acqua, terminerà la parte fluviale e inizierà il circuito boschivo.
Risaliremo verso la fontana di Don Giovanni per giungere alla Grotta di Strazzatrippa dove sosteremo per il pranzo di giornata. Da Strazzatrippa, proseguiremo lungo il bosco alle spalle della Grotta degli Angeli, toccando i bordi del vallone Cantaro e attraversando l'impervia e affascinante costa di Savestiana che ci condurrà verso le Cerrete di Filigatti e nei castagneti del Piano Tizzano.
Da Piano Tizzano, 2 km di strada asfaltata, sulla comunale Acerno - Calabritto di Piano del Gaudo, ci riporteranno alle auto.

Info e prenotazioni 334/8603428 Angelo
Costo € 20,00 (inclusa un'ulteriore assicurazione per l'attività fluviale)

Sviluppo percorso

Circuito

Vettori

Auto proprie

Pernottamento

Non previsto

Lunghezza totale

17,5 km

Altitudine massima

1100 m

Dislivello complessivo

600 m

Programma

Effettua la tua prenotazione

Seleziona una data
Seleziona il numero di persone
- +
Inserisci i tuoi dati
© Il Duomo Trekking - tutti i diritti riservati - Privacy policy
Powered by